Pubblicità Beruby Italia

Promozione IoArte

giovedì 25 luglio 2013

Bestsellers o riscoperte?

Salve a tutti!

Oggi vi propongo un "dilemma etico" per me che scrivo di libri. E' più giusto scrivere di quei libri che di per sé hanno una propulsione incredibile, sennò che bestsellers sarebbero, oppure cercare di far riscoprire o scoprire o ancora apprezzare appieno romanzi o comunque opere di scrittori magari anche famosi ma poco "digeriti"?
L'altro giorno parlando, via social network, con un amico ci siamo trovati a parlare dell'opportunità di cominciare a leggere e recensire "libri che vanno di moda" e ammetto che a me la cosa non è andata poi così a genio.
Intendiamoci...
Non è che a me non piacciano a prescindere i libri cosiddetti "modaioli". E' solo che credo che chi si occupa di letture e libri dovrebbe puntare a spingere non opere che si spingono già da sole ma dovrebbe, quasi come una sorta di dovere morale se non addirittura etico, come dicevo poc'anzi, fare in modo che i lettori del blog che cura scoprano o riscoprano autori e opere non così conosciute o apprezzate; che i lettori del blog si appassionino anche a libri che non siano superesposti mediaticamente.
Per esempio, in questi giorni vi sono parecchie ricorrenze di nascite di famosi autori non più così "bazzicati": ieri, 24 luglio, era la ricorrenza della nascita di Alexandre Dumas padre; oggi, 25 luglio, è l'anniversario della nascita di Elias Canetti e, in ordine cronologico, sabato prossimo, 27 luglio, sarà l'anniversario della nascita di Alexandre Dumas figlio e del nostro Vittorio Sereni.
Quindi perchè, tra un bestseller ed un libro "modaiolo", non infiliamo un libro di uno di questi autori? Ce ne sono in quantità, basta solo avere la voglia di procurarseli; magari ricorrendo a quei serbatoi praticamente inesauribili di libri che sono le biblioteche!
Io la butto lì!
Grazie a tutte e tutti voi per la pazienza e l'attenzione e a presto!
Buon giovedì e Buone letture!
Con simpatia!