Pubblicità Beruby Italia

Promozione IoArte

martedì 9 luglio 2013

Come volevasi dimostrare

Salve a tutti!

Comincio questa nuova avventura blog senza scrivere un'introduzione ma lanciandomi subito nel vivo delle discussioni che, mi auguro, animeranno queste pagine d'ora in avanti.
Dunque…
Qualche sera fa, chattando con un'amica su Facebook, ci si chiedeva per quale motivo tante persone, tanti lettori, siano disposti a spendere fior di Euri per acquistare l'ultimo bestseller di un nome noto del panorama letterario salvo poi magari lamentarsene e non siano altrettanto disposti a "rischiare" pochi Eurini su un libro di un autore non noto.
E, appunto come dico nel titolo di questo primo intervento "Come volevasi dimostrare", la sera dopo ecco comparire, stavolta su Twitter, un "cinguettio lamentoso" di un lettore che lamentava, scusate il bisticcio di termini, il fatto di aver speso dieci Euro (ognuno) per acquistare le ultime "fatiche" di Dan Brown e Donato Carrisi (in ebook) proclamando la propria delusione per delle opere che,secondo lui, vivono di luce riflessa del successo rispettivamente de "Il codice Da Vinci" e de "Il suggeritore.
Ecco!
Con i grossi nomi è così: prima si acquista il libro (o l'ebook) e poi ci si lamenta; con i nomi nuovi invece ci si lamenta di costi netramente inferiori (specie per gli ebook) e non si da loro mercato.
Perchè anzichè, o oltre a, acquistare i libri dei "soliti noti" non si da fiducia ad un esordiente una volta tanto?
Io la butto lì!
Fatemi sapere che cosa ne pensate!
Alla prossima!
Con simpatia!

posted from Bloggeroid