Pubblicità Beruby Italia

Promozione IoArte

lunedì 29 luglio 2013

Un giorno d'estate


Salve a tutti!

Questo è un intervento smaccatamente pubblicitario a favore di un libro, d'altronde questo è un blog che intende parlare soprattutto di libri; libri che colpiscono la mia fantasia e il mio interesse.
Questo libro in particolare l'ho scoperto grazie all'offerta del giorno che Amazon.it propone su un ebook scelto, credo, a caso ogni giorno.
Quest'oggi è toccato appunto a "Un giorno d'estate" di John Banville.
Questo romanzo mi ha subito ingolosito, da buon amante del genere giallo e subito sono andato a spiare sul sito della nostra biblioteca cittadina se per caso ci fosse una copia di questo romanzo da poter prendere a prestito e...
Sorpresa! Sorpresa!
C'è ed è anche qui a Sondrio quindi domani mi fionderò in biblioteca a recuperare la "mia" copia di questo romanzo di John Banville.
Come posso presentarvi al meglio questo romanzo non avendolo ancora letto?
Beh...
Non potendo certo parlarvene in prima persona, per così dire, prendo a prestito la sinossi presente sul sito di Amazon.it: "Dick Jewell, magnate dell'editoria nel fiore degli anni, è morto: il cadavere, orrendamente mutilato, giace riverso nell'ufficio sopra le scuderie nella sua tenuta di campagna, il fucile ancora stretto tra le mani. All'apparenza parrebbe un suicidio, ma qualcosa non torna: Diamond Dick, come lo chiamavano i suoi detrattori, non era proprio il tipo da commettere atti inconsulti e non ha lasciato neanche un messaggio di commiato. D'altro canto, nessuno tra famigliari, dipendenti, concittadini e rivali in affari sembra particolarmente affranto per la sua scomparsa. Per l'anatomopatologo Quirke e l'ispettore Hackett, strappato suo malgrado a un placido pomeriggio domenicale di pesca, il bandolo da dipanare è quantomai intricato, perché tutto ciò che ruota intorno a Jewell e alle sue presunte attività benefiche rivela, a uno sguardo più attento, un lato oscuro, corrotto. E coloro che ne hanno a vario titolo condiviso l'intimità appaiono avvinti in un'inestricabile spirale di odio, vendetta e senso di colpa. Un gorgo che arriverà a sfiorare persino Phoebe, la figlia di Quirke, ancora una volta sua involontaria e preziosa alleata nelle indagini; David Sinclair, lo schivo e ignaro assistente; e in cui rischierà di cadere lo stesso anatomopatologo, fatalmente attratto dall'algida e fascinosa moglie di Jewell, la misteriosa Françoise d'Aubigny. E la verità, inseguita fino a Cap Ferrat, in una Costa Azzurra abbacinata dal sole e vivida quanto un fondale dipinto, sarà per Quirke la conferma di un presentimento: di chi, pur sapendo, ha scelto di «passare dal lato della notte»."

Fatto questo non mi resta che augurarvi Buona lettura!

Grazie infinite per l'attenzione e la pazienza e a presto! :)

Buona serata!

Con simpatia!