Pubblicità Beruby Italia

Promozione IoArte

sabato 17 agosto 2013

Sento i pollici che prudono



Salve a tutti!

Dopo qualche giorno di assenza ritorno con un nuovo "consiglio di lettura".
Anche in questo caso il libro che vi propongo è un giallo. Un giallo firmato dalla "Dama del Giallo", al secolo Agatha Christie.
Anche stavolta il giallo che vi propongo non vede come protagonista uno dei famosi detective di Agatha Christie.
Protagonisti di "Sento i pollici che prudono" non sono ijnfatti nè Hercule PoirotMiss Jane Marple bensì la coppia di investigatori dilettanti formata dai coniugi Beresford, Thomas (Tommy) e Prudence (Tuppence). Bizzarro nome quello della signora Beresford, soprattutto considerato che la prudenza del nome non ne è una caratteristica spiccata. In "Sentono i pollici che prudono", titolo che è una citazione dal Macbeth di William Shakespeare, riportata tra l'altro in apertura del romanzo: "Sento i pollici che prudono; certo arriva qualche infame", Tommy e Tuppence sono ormai "stagionati".
Ho incontrato per la prima volta questa coppia di investigatori grazie al romanzo "Le porte di Damasco" ed è stato, come si suol dire, "amore a primo incontro".
A conquistarmi è stato, lo ammetto, soprattutto la metà femminile della coppia, Prudence meglio nota come Tuppence, nomignolo che alla lettera sta per la contrazione delle parole "Two pence". L'entusiastica imprudenza con la quale si lancia "alla carica" dei misteri è assolutamente "catturante".
Ora non vedo, dopo aver letto il primo capitolo di "Sento i pollici che prudono" di lasciarmi avvincere anche da questa avventura di Tommy e Tuppence. Così a scatola semi-chiusa però mi sento di consigliarvene la lettura, specie perchè in questo mese del romanzo è disponibile una edizione dei "Classici oro" de "Il Giallo Mondadori" al prezzo, tutto sommato abbordabilissimo, di € 4,90.

Grazie per la pazienza e l'attenzione e a presto!
Buon sabato pomeriggio e Buona lettura! :)

Con simpatia! :)