Pubblicità Beruby Italia

Promozione IoArte

venerdì 18 ottobre 2013

Perla d'ottobre di Bianca Cataldi e Fabio Pinna

Salve a tutti voi nuovamente!

In questo pomeriggio il mio "consiglio di lettura" è ancor più particolare di quelli che ho definito particolari nelle scorse occasioni. Lo è, particolare intendo, per una serie di motivi...
In primis si tratta di un racconto leggibile direttamente online il magnifico ed intenso, pur nella sua brevità, "Perla d'ottobre". In secondo luogo, come d'altronde avete potuto notare già dal titolo, ha la particolarità di essere un "racconto a quattro mani", ma forse è più corretto, o sarebbe più corretto, definirlo "racconto a due mani". Lasciando perdere queste questioncelle squisitamente di lana caprina passiamo a raccontare, in breve e sperando di non rubarvi il piacere della lettura, la storia di "Perla d'ottobre" di Bianca Cataldi e Fabio Pinna. Il racconto si svolge in un bar. Protagonisti principali sono una donna che sferruzza a lavoro fatto interamente di lana nera ed un ragazzo il quale "ha sempre una storia da raccontare". Questa storia riguarda lui e la sua ragazza (o ex ragazza) Monica ed è un ricordo che, come la persona alla quale è legato, lui vorrebbe stracciare via da sé e "gettarlo da un'auto in corsa come una carta di caramella" ma non può farlo perchè gli resta accartocciato dentro. E' una storia che lui deve, vuole, trovare la forza di condividere con qualcun altro "perchè un dolore può splendere, può testimoniare e può essere al posto giusto anche nel presente." E' un racconto relativo ad una paternità, o meglio alla notizia di una futura paternità, della quale il protagonista maschile dello splendido racconto intitolato "Perla d'ottobre" di Bianca Cataldi e Fabio Pinna è venuto a conoscenza solo dopo che lui e la sua fidanzata Monica si erano lasciati. Una paternità inaspettata, quindi, ma che porterà il protagonista a scoprire "da che parte proviene la luce". Mi rendo conto di non essere in grado di descrivere al meglio la meraviglia di questo racconto quindi interrompo qui e vi invito, caldissimamente, a leggervi e gustarvi lo splendido "Perla d'ottobre" di Bianca Cataldi e Fabio Pinna.

Grazie a tutte e tutti voi per la pazienza e l'attenzione e arrivederci alla prossima occasione!
Buon pomeriggio e, come sempre, Buona lettura! :)

Con simpatia! :)