Pubblicità Beruby Italia

Promozione IoArte

sabato 22 febbraio 2014

Il ragazzo e il gabbiano


Salve a tutti!

In questo sabato di bel tempo torno con una recensione dedicata ad un ebook che mi è capitato di scoprire per caso. Dovete sapere, infatti, che, a volte, mi capita di venir contattato da persone che mi metto a seguire su uno dei tanti Social Networks dei quali faccio parte, sia esso Twitter, Facebook o che so io. In questo caso tutto è nato da un messaggio privato inviatomi su Twitter. Grazie a questo sono stato incuriosito dal "personaggio" di Michele Di Salvo e così, io che sono notoriamente curioso come e più di una scimmia, ho cominciato a spiare su Amazon.it, aiutato in questo dai rimandi ad alcuni dei suoi svariati ebooks pubblicati nel corso degli anni.
Così facendo ho scoperto, tra i suoi svariati lavori, che mi sono ripromesso di acquistare e leggere col tempo, l'ebook intitolato "Il ragazzo e il gabbiano". Si tratta di un racconto delicato protagonisti del quale sono, come dice il titolo, un ragazzo ed un gabbiano. I due si incontrano per la prima volta su una spiaggia. Qui il ragazzo, contraddicendo a quella che dovrebbe essere l'indole naturale di qualsiasi ragazzo della sua età, sta in disparte e non gioca. Il gabbiano resta anch'egli in disparte dai suoi simili e, mentre loro sono intenti a procacciarsi il cibo, lui fa le sue prime prove di volo. Libero e senza incombenze sociali, per così dire. Da quel giorno ragazzo e gabbiano diventano una cosa sola e quasi si scambiano i ruoli; il gabbiano diventa un po' quel ragazzo e comincia a giocare e il ragazzo, diventando in parte gabbiano, comincia a volare. I due, sempre più inscindibilmente uniti intraprenderanno un viaggio, forse fantastico e forse no, al termine del quale rientreranno in loro stessi forti e ricchi di una serie di consapevolezze, una delle quali è questa: se il gabbiano vuole giocare non serve che diventi ragazzo e parimenti se il ragazzo decide di volare non ha bisogno di farsi gabbiano; entrambi hanno in sé stessi gli strumenti per realizzare questi scopi restando loro stessi.
Una lettura consigliata per riflettere e per godersi un racconto che pur nella sua brevità regala momenti di intensità e incanta il lettore.

Grazie a tutte e tutti voi per la pazienza e l'attenzione e arrivederci alla prossima!
Buona serata e, come sempre, Buona lettura! :)

Con simpatia! :)